Fascismo nero e Fascismo rosso.




La mentalità fascista non appartiene ad uno schieramento politico ma è una struttura caratteriale che attecchisce a destra e a sinistra. Il fascismo nero (Hitler) e il fascismo rosso (Stalin), sono lo stesso fenomeno.

La radice di questo male è la perdita del contatto con la natura originale del sentire e del vivere. È una vera e propria biopatia, come diceva chiaramente Wilhelm Reich.

Quando al fascismo nero si risponde col fascismo rosso, si rimane imprigionati nella stessa trappola.

La mentalità fascista, a qualsiasi schieramento appartenga, prospera sulla paura e sulla violenza.

La soluzione è promuovere tutte le iniziative che sono connesse alla Vita, al recupero della nostra umanità naturale, al contatto col nostro nucleo vitale e a quello spazio di silenzio interiore da cui nasce l'Azione intelligente e creativa.

Se i liberatori sono "appestati" come gli oppressori, diventeranno essi stessi tiranni.

Ognuno di noi dovrebbe interrogarsi sinceramente, fermandosi ogni tanto nel silenzio, per guardarsi dentro e scovare i semi della sua mentalità "fascista", e poi riprendere la sua azione, spostando il tiro.

È fascista anche il moralista, il santo ad oltranza, i cosiddetti sepolcri imbiancati.

Ognuno di noi ha delle tracce, anche piccole, di questa "peste", se è onesto con se stesso.

Alleniamoci ad osservarci, sospendiamo per un momento le nostre categorie mentali, ritroviamo l'umiltà dei coraggiosi.

34 visualizzazioni
  • Facebook - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

© Copyright 2018 - Roberto Maria Sassone - 334.333.77.33
Dr. Roberto Maria Sassone, Psicologo Psicoterapeuta, iscritto all'Ordine degli Psicologi del Lazio n. 2504 - Elenco Psicologi Psicoterapeuti - Partita iva: 07264320586

Milano, Studio: 334.333.77.33
   
(Rispondo anche Whatsapp)

 

Mail: rosassone@gmail.com